Aste al centesimo, I BOT - Cosa sono e il loro utilizzo

bot-aste-al-centesimo

Quasi tutti quelli che sono interessati e cercano sul web informazioni (di credibilità) riguardo ai siti di aste al centesimo, troveranno due categorie di informazioni: a) quelli che parlano a favore, b) quelli che parlano contro. Inutile soffermarsi su quelli che parlano a favore, cercheremo invece in questo post, di fare chiarezza per quanto riguarda alla seconda categoria (e cioè quelli che parlano contro).


Ma prima di tutto mettiamo alcune cose in chiaro, quasi tutti coloro che danno un giudizio negativo sui siti di aste al centesimo, sono coloro che ci hanno perso dei soldi (alcuni di più e altri di meno) senza aggiudicarsi l'asta (l'oggetto desiderato). Questo tipo di utenti danno  un giudizio negativo per cercare in qualche modo di "sfogarsi", ma ci sono alcuni invece che dicono delle cose molto interessanti, facendo dei ragionamenti senza essere coinvolti dalle emozioni. Alcuni di quest'ultimi, mentre seguivano le aste dal vivo (stando per ore davanti al pc), si sono accorti che alcuni utenti (username) facevano delle offerte negli ultimi (es. 5) secondi (in delle modalità che non sono disponibili sul sito), hanno quindi dato un nome a questi username chiamandoli Bot (robot, script/programmi che fanno le offerte in automatico, simulando il comportamento di un utente vero). 
I Bot (o i cosiddetti script automatici) sono presenti in quasi tutti i siti di aste al centesimo e si dividono in due gruppi:

  

1 - BOT lato server

2 - BOT lato client

 

BOT lato server: Questi bot sono creati(e usati) dai siti stessi e simulano utenti (virtuali) per mantenere le aste in vita artificialmente fino a quando l'asta non raggiunge l'incasso desiderato. Per fortuna questi bot non sono utilizzati da tutti i siti di aste al centesimo, e la maggior parte dei siti che li utilizzavano hanno già sospeso i loro servizi (per fortuna). 

BOT lato client: A differenza dei bot lato server (che vengono creati e utilizzati dal sito stesso), i bot lato client invece, vengono utilizzati dagli utenti che partecipano alle aste. I Bot lato client altro non sono che programmi o script che permettono all'utente di impostare le proprie offerte specificando però alcuni criteri. Per es. tramite il bot l'utente ha la possibilità di fare/impostare le proprie offerte negli ultimi 5 e/o 1 secondi (cosa che gli utenti normali non possono fare/impostare tramite il loro profilo), e non solo, ma si può configurare il bot in modo tale da iniziare a fare le offerte soltanto dopo che il numero di utenti che partecipano all'asta si riduce a 2 e/o l'asta raggiunge un determinato prezzo, ect. E' evidente quindi che gli utenti che utilizzano i bot sono in netto vantaggio rispetto ai loro avversari (che non li utilizzano).

E i siti di aste al centesimo, come si comportano con gli utenti che utilizzano i bot? La risposta è : tutti i siti di aste al centesimo hanno specificato in modo esplicito sul loro sito, che gli utenti che utilizzano i bot verranno bloccati/sospesi, le loro offerte cancellate e le aste che si sono aggiudicati (utilizzando tali bot), annullate. Il problema però è che quasi tutti i siti permettono agli utenti di utilizzare i bot e annullano le aste che quest'ultimi si aggiudicano (nella maggior parte dei casi ma non sempre). In questo modo, i siti di aste al centesimo, scatenano una "guerra" tra gli utenti che gli fa spendere un bel po di offerte. I siti di aste al centesimo quindi, possono bloccare l'accesso al sito a questi utenti (che utilizzano i bot) ma non lo fanno (perché gli conviene). 

Soluzione
I siti di aste al centesimo dovrebbero svolgere due tipologie di aste per risolvere il problema: 1)aste dove si possono fare soltanto offerte automatiche 2) aste dove si possono fare soltanto offerte manuali. Per il momento nessun sito le svolge entrambe. Le aste miste dove si possono fare sia offerte manuali che automatiche, sono estremamente rischiose ed estremamente vulnerabili ai bot.

C'è un modo per capire se gli altri utenti stanno utilizzando dei bot? La risposta è sì. I bot hanno delle caratteristiche che gli distinguono dagli utenti normali, a) possono fare le offerte soltanto in modalità manuale simulando i click sul pulsante offri/punta/bid ect. (nella cronologia delle puntate quindi questi utenti appaiano sempre con delle puntate manuali), b) fanno le loro offerte / puntate negli ultimi 5 - 1 secondi. E' possibile scoprire/tracciare questi utenti utilizzando il programma AstaMonitor2 tramite la tabella Attaccanti.

In conclusione: I siti di aste al centesimo non sono tutti uguali, alcuni usano una politica "aggressiva" con gli utenti onesti gli account dei quali vengono bloccati / sospesi per futili motivi, altri invece si possono considerare siti che offrono un servizio di qualità. In una analisi fatta di recente dal nostro staff, abbiamo deciso di premiare (in questo post) il sito www.vincycorporation.com, il sito è nuovo e fino ad ora sembra rigare dritto, non abbiamo quindi rilevato la presenza di bot lato server / client (fino a questo momento).

Consiglio utile: Non buttate via i vostri soldi con i siti di aste al ribasso.

Tags: aste al centesimo, aste online, aste sociali, aste al ribasso, trucchi

 

Semplice e Veloce

Il nostro team sarà lieto di aiutarvi in qualsiasi momento con le domande generali
o tecniche, suggerimenti o commenti.

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie. Per sapere di più sui cookies, visita la nostra sezione politica sulla privacy.

  Accetto i cookies da questo sito.
EU Cookie Directive Module Information